L’acqua del rubinetto, se la conosci la bevi
27 gennaio 2014
Tallio acqua potabile, che fare?
10 dicembre 2014

Perché scegliere l’acqua di casa e affinarla?

1.Più controlli equivalgono a più sicurezza. L’acqua di casa infatti è soggetta a più verifiche rispetto alla minerale. In particolare i Decreti Legislativi n.31/2001 e n.27/2002 prevedono due tipi di controllo analitico, chimico-fisico e microbiologico da parte del Gestore del Servizio Idrico integrato, effettuati in laboratori interni, e da parte delle Aziende.

2.Si è sempre più consapevoli che le caratteristiche dell’acqua sono garantite nei parametri di legge solo fino al contatore oltre al quale la competenza passa ai privati. Il trattamento migliora al punto d’uso, direttamente a casa tua, le caratteristiche dell’acqua stessa.

3.Meno PET da smaltire. Oltre alla difficoltà di trasporto legate all’acqua in bottiglia, scegliere di bere l’acqua di casa propria rispecchia una volontà sostenibile pronta a salvaguardare l’ambiente, consumando meno plastica e riducendo la catena di distribuzione.

4.Il sollievo del portafoglio. Aiuta l’ambiente e le tue spese. Il prezzo di un litro di acqua di rubinetto può arrivare a costare tra le 300 e le 1000 volte meno rispetto all’acquisto dello stesso litro di acqua in bottiglia. (fonte: Aqua Italia)

Classe Acqua II

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *